I (MIEI) PENSIERI CATARTICI 30

20E15E15-B08F-40F3-B0D3-DCD5DDEF5540

”L’amore ai tempi della ruera”

P.S. Liberamente ispirato da Gabriel Garcia Marquez

P.S. 2 In milanese la ruera è la pattumiera

Annunci

CRONACA DI UNA PENSIONE ANNUNCIATA

Il Fedi è andato in pensione …tanti saluti a tutti

P.S. ho cambiato il nome, poiché Fedifrago se n’è andato ora vi troverete nei commenti un tale “emmepi”. Accoglietelo bene, è molto meglio del Fedi

HO PERSO LE PAROLE

Credo che questa volta sia proprio finito un altro periodo, qui. Non ho più voglia di scrivere cazzate o fatti personali, ed il poco tempo rimastomi per la scrittura lo dedico ad articoli professionali.

Vengo sempre più raramente qui, ed altrettanto raramente vi leggo, non ho più neppure voglia di cercare una fotografia che sia di corredo a questo saluto.

Credo anche di essermi perso qualcosa nel frattempo, incluso qualche pezzo di me stesso. Ora apro la porta, esco, e vado a cercarmi …

CECITA’

MiKgCpmeRzOYWWxuc4Qgaw.jpg

Sabato mattina. E’ un’alba ottusa da una luce grigia, le vie di Milano in centro sono ancora vuote e rese lucide dalla neve che inizia a sciogliersi. Nell’aria ancora un presagio di nuovi fiocchi che tra poco scenderanno grossi e lenti. Nonostante il freddo tenti di entrare sotto la coltre del mio soprabito, devo fare passare del tempo e passeggio lungo le rotaie di un tram …non so neppure quale. D’un tratto inizio a vedere le serrande dei negozi, ancora abbassate, decorate dalle mani di writers metropolitani ed inizio a fotografarle.

Una mi fa pensare che molte volte, nella mia vita, sono stato cieco e sordo.

 

(foto personale ©)

 

SINTESI DI CAMPAGNA ELETTORALE 2

F7CBD296-FD0C-4C68-A14E-98FD8185AC48

Sentendo le promesse elettorali pare di essere in un film di fantascienza piuttosto che in Italia: chi promette di chiudere i confini (magari cannoneggiando le navi con gli immigrari), chi di togliere tutte le tasse anche quelle future, chi presenta liste di ministri ancora prima di avere vinto, chi promette voli gratis per gli italiani all’estero, chi lavoro per tutti anche per chi non vuole, chi (ed in questo praticamente tutti) promette genericamente che andrà tutto meglio.

Tra tutti ho deciso per chi votare …darò la mia preferenza a chi mi promette che potrò andare in una banca qualsiasi ed effettuare prelievi senza limite pur non avendo alcun conto corrente. Tanto se credo alle altre promesse posso credere anche a questa.

SINTESI DI CAMPAGNA ELETTORALE

F690EAB3-96A7-4C61-80A7-0EFA02249CE7

Chi vusa püsé la vaca l’è sua!

(detto popolare lombardo: la mucca è di chi grida di più, ovvero chi grida di più vince)

GIUSTO PER….

Non vedere ancora Babbo Natale con le sue “letterine”

cervello

DESIDERI E LETTERINE

31CE2DAC-6966-4C81-AC0C-34F718EDF40A

Avete già espresso a Babbo Natale i vostri desideri? Affrettatevi, altrimenti i “regali” migliori saranno appannaggio di altri.

Comunque male che vada potrete rifarvi con la befana.

Statemi bene, e non fate nulla che io non farei.

VITA IN TE CI CREDO

1080full-elsa-hosk

…..
Vita io ti credo
dopo che ho guardato a lungo, adesso io mi siedo
non ci son rivincite, nè dubbi nè incertezze
ora il fondo è limpido, ora ascolto immobile le tue carezze
Anche gli angeli capita a volte sai si sporcano
ma la sofferenza tocca il limite e cosí cancella tutto
e rinasce un fiore sopra un fatto brutto

Siamo angeli con le rughe un po’ feroci sugli zigomi
forse un po’ più stanchi ma più liberi
urgenti di un amore, che raggiunge chi lo vuole respirare
……
(Lucio Dalla – Vita – DallaMorandi)

Latito, da parecchio tempo oramai. Non è che la mia vis ironica si sia esaurita, come qualcuno ha suggerito, ma il tempo è sempre più tiranno e la vita da vivere mi assorbe totalmente. Così il tempo che dedico a “questi luoghi” e a quei quattro gatti che mi leggono si riduce, insieme alla voglia di scrivere, invero.

Arrivederci al mio prossimo pensiero catartico, quando sarà tempo.

I (MIEI) PENSIERI CATARTICI 29

Volevo scappare con una sconosciuta, vista per caso in vacanza. Lei era là, in mezzo al giardino della villa, la pelle alabastro incorniciata da lunghi capelli neri racchiusi in un nastro rosso e una lunga gonna gialla a conferirle leggiadría. Accanto a lei un piccoletto.

Io la guardavo con bramosía, ma la mia fidanzata mi ha subito sgamato ed affrontato con decisione.

“passi per il nano, ma non pensare neppure di portarti via anche Biancaneve, che non entra nel bagagliaio!”