IMMAGINA …PUOI

pencil-icon-512

Immaginate una vignetta con questa matita tenuta in mano da un musulmano radicale, e la stessa matita infilata nel culo di un redattore morto di Charlie Hebdo. E immaginate che il musulmano faccia girare il cadavere sulla punta della matita come se fosse un giocattolo, pronunciando la  frase “je fai tourner Charlie”.

Ecco, questo per Charlie Hebdo verrebbe considerato satira. Oppure no?

Vediamo ora se tutti i pecoroni che hanno velato le loro foto profilo su FB con la bandiera francese saranno solidali con la vignetta vergognosa sui morti del terremoto.

Annunci

17 risposte a “IMMAGINA …PUOI

  1. Hai ragione. Siamo tutti molto “aperti” quando la satira colpisce “gli altri”. Salvo poi fare un passo indietro e rimettere tutto in discussione quando ci tocca più da vicino.

    Mi piace

  2. Tra irriverenza e deficienza ne passa di acqua sotto i ponti.
    Immagino che il coglionazzo Felix abbia tratto spu(n)to dalla famosa Amatriciana, di cui si parla tanto in questi giorni, e non sapendo che cazzo scrivere sul “pezzo” ha cagato fuori dal vaso.
    Leggo che oltre a questo capolavoro, sono state pubblicate altre vignette di grande spessore intellettuale ed umano.
    Una cita: “Non si sa se il terremoto abbia urlato Allah U Akbar prima di colpire”
    Una seconda, che voleva essere di risposta alle ire suscitate da Felix: “Italiani…non è Charlie Hebdo che costruisce le vostre case, è la mafia!”

    Devo dire che anche all’epoca, dopo essermi procurata un inserto delle loro vignette, trovai che in linea generale fossero piuttosto volgari e aggressive. E con questo non auguro la morte a nessuno, ma il disprezzo sì.

    Io, tra le pecore, non ha mai pascolato. Spero non si offenda nessuno dei tuoi lettori se affermo che oltre a trovare patetici tutti i Je suis, non sono nemmeno iscritta a FB.
    Ciao Professore.

    Mi piace

    • La propria libertà finisce dove inizia quella degli altri, in una società civile.
      E non può prescindere dal rispetto di certe situazioni e persone.

      Credo che se il tuo vicino facesse cagare il suo cane sul tuo uscio ti incazzeresti, invece di accettare la sua libertà

      Mi piace

      • Verissimo.
        Però bisogna definire qual è la soglia di disturbo. Voglio dire: per alcuni è lesione della libertà il fatto che altri disegnino vignette; per qualcun’altro potrebbe esserlo il fatto che altri respirino…
        Per esempio mia madre è una dall’offesa facile e mi considera un disgraziato perchè non partecipo ai mille eventi che lei si inventa (una mangiata per ogni ricorrenza), mentre io ho altri modi per spendere la mia vita e vedo lei come una nemica della mia libertà.
        Personalmente sarei molto più infastidito da uno che mi ammazza perchè guidava guardando lo smartphone, piuttosto che da qualche disegno.
        Però le vignette fanno più audience.

        Mi piace

        • Sono discorsi differenti ….non puoi parlare di libertà (che poi nella fattispecie si parlava di satira, ovvero di definire cosa sia satira e cosa invece una squallida offesa per morti e parenti dei morti) nel caso di uno che guida in TIR contromano in tangenziale ……

          Liked by 1 persona

Sei convinto di ciò che stai per scrivere?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...