COAZIONE A RIPETERE

Non ricordo dove abbia scritto (grazie dr. Alzheimer) che è necessario capire perché tendiamo a volerci relazionare sempre con lo stesso tipo di persona, o a ficcarci sempre nelle medesime situazioni. Capirlo potrebbe aiutarci a non ripetere sempre i medesimi errori.

Io ho capito da tempo quale sia il tipo di donna che mi attrae. No, non sono le gatte morte, e neppure le bellone mononeurone; certo mi piacciono le donne (belle) affascinanti ed eleganti, ma non sono questi i requisiti essenziali. Il tipo che invariabilmente calamita il mio interesse è la donna esteriormente forte e decisa, magari anche professionalmente realizzata o comunque determinata ed indipendente; però a questo si deve unire una sorta di fragilità interiore, che le faccia venire voglia di togliere tutte le impalcature e rifugiarsi nel mio protettivo abbraccio. In sostanza mi piace che una donna forte abbia voglia (bisogno?) di appoggiarsi a me e di lasciare che mi prenda cura di lei. Forse in gioventù ho letto troppi racconti epici di cavalieri più o meno erranti e pronti ad ergersi paladini della dama in pericolo; fatto sta che temo mi piaccia questo ruolo, faticoso oltreché pericoloso.

Faticoso, perché mentre lei può permettersi di avere delle debolezze da affidare a me, io non posso abbassare la guardia neppure per un attimo, la mia immagine granitica non può essere scalfita da manifestazioni di benché minimi cedimenti. Con ciò non voglio dire che non sia possibile manifestare sensibilità o attenzione, al contrario, ma sono l’indecisione o il timore a dover essere banditi.

Pericoloso perché quando invece mi spoglio dell’armatura corro due rischi; il primo è di cambiare l’idea che si è fatta di me e di lasciarle pensare che la mia umanità possa minare la mia affidabilità, il secondo è che in realtà la sua apparente “fragilità” femminile sia solo costruita ad arte per manipolare.

Lasciando perdere le numerose “storie brevi”, magari godibili ma onestamente poco profonde con donne attratte per lo più dal mio essere deciso, un po’ cinico e scanzonato (avete pensato bastardo, e ve lo posso anche concedere), tutte le mia relazioni serie e più lunghe sono state con donne del genere che ho descritto sopra.

Quindi, in considerazione del fatto che alla fine si siano rivelate tutte fallimentari (per varie cause e motivi), mi sa che devo cambiare atteggiamento oppure orientarmi verso le bellone mononeurone……

Annunci

64 risposte a “COAZIONE A RIPETERE

  1. Si percepisce la tua grande sensibilità tra queste righe scritte in un momento di profonda consapevolezza del presente , di te ,ora.
    Una donna forte da proteggere in un caldo abbraccio.. altro che cinico , sei un coccolone:)
    Abbraccione

    Mi piace

  2. Sì, ogni tanto bisogna fermarsi e capire qual è stato il minimo comune denominatore. E se non ha funzionato, provare a cambiare, a stare in una storia diversa dalle altre. Tra l’altro penso che già il fatto di avere uno stereotipo (la donna forte ma vulnerabile) indichi un tuo forte bisogno personale, come molto onestamente riconosci, più che un bisogno di costruzione a due, non so se mi spiego… Mai dimenticare che la coppia è più della somma delle due parti! 1 + 1 non fa due, in questo caso!

    Mi piace

  3. Ti seguo da parecchio tempo e anche se non commento tutte le volte non è detto che non passi per una visita. Apprezzo il tuo modo di scrivere, di raccontarti, di confessarti. Anzi non è esatto usare la parola “confessione”, confessione è per qualcosa di imbarazzante e poco piacevole. Meglio dire “svelarti”. In questo post ci hai svelato qualcosa di te che temi possa deludere. Niente di più sbagliato. Io non affidarei mai la mia vita ad un uomo che si vergogna di mostrare le sue debolezze. Ma quali debolezze poi? Io le chiamerei piuttosto incertezze, perplessità, che meritano attenzione e cura .
    Mi piaci, Fedy. Sei un bravo ragazzo.

    Mi piace

      • Quanto alla tua domanda sul perché ricadi sempre sulle stesse scelte, c’è una risposta ma ti do solo un anticipo perché la cosa è piuttosto lunghetta. Eccola qua …
        Perché si tende  a ricreare legami e a costruire relazioni di coppia con caratteristiche simili alle caratteristiche delle relazioni instaurate da bambini con la propria madre. Si chiamano modalità di attaccamento, si sviluppano nei primi anni di vita  e sono tre,attaccamento “sicuro”,  “insicuro” ed “evitante”.
        Quasi quasi ci faccio un post di approfondimento …

        Mi piace

        • Ho analizzato questa situazione parecchi anni or sono, ed ho tratto le mie conclusioni. A distanza di anni un terapeuta che frequentai per pochissimi mesi (frequentazione professionale, sia ben chiaro 😛) mi disse che la mia interpretazione era tra le più plausibili.

          Mi piace

  4. Io non vorrei sembrare presuntuosa, ma il tipo di donna che tu cerchi non è necessariamente anche sempre stronza.
    Ovvero una donna può essere forte e decisa nella vita professionale, più o meno realizzata, ed essere parallelamente “fragile” nella vita privata, con il bisogno di avere qualcuno a cui affidarsi. Ed avere al contempo la maturità di capire che non ci si può sempre affidare, ma talvolta si deve avere cura. E che non c’è niente di sbagliato in questo. Se è molto fragile può spaventarsi all’idea di avere cura, ma non sarebbe professionalmente decisa, se fosse così fragile, quindi questa opportunità viene scartata dai tuoi “tipi di donna”.
    Forse le donne con cui hai avuto storie erano anche discretamente o molto egoiste.
    E l’egoismo non sempre è presente in quel genere di donna.
    E ci sono donne forti che non hanno bisogno di affidarsi, ma scelgono di affidarsi, perchè è nella loro natura non dover scegliere tutto una volta chiusa la porta dell’ufficio o del laboratorio o quel che è. Ci sono donne che scelgono di dedicarsi, completamente. Il farsi “stringere in un abbraccio” fa parte del dedicarsi, se la donna in questione percepisce che quello è il bisogno del suo uomo. Con una donna di questo genere, non ci sarebbero problemi a posare l’armatura ogni tanto. Lei lo accetterebbe come parte di chi ha scelto.

    Credo che ci siano pochissime persone che scelgono l’altro interamente, completamente, esattamente com’è e lo vogliono così. E’ questo il punto.

    Mi piace

    • Infatti non ho detto fossero tutte stronze, e tra l’altro alcune storie le ho chiuse io, ma solo che sinora con quel tipo di donna è sempre andata male. Che poi la mia seconda (ex) moglie si sia rivelata anche una stronza egoista è altra cosa; e pensare che c’erano tutte le premesse affinché funzionasse bene.
      Comunque meglio se evito di ripetermi 😜

      Mi piace

  5. una donna che domina la vita ..forte come dici tu ..magari spesso porta una corazza ..per non far notare quella sfumatura che chiama fragilità …anzi sente dentro ogni momento fino in fondo con odio e amore…e ha solo paura….io credo che siamo purtroppo al mondo per ritrovare negli altri una parte di noi e spesso ciò ci porta sofferenze …una sorta di contaminazione che a volte è respingente…spesso assurda altre volte maledetta …forse mi ripeto ma ho questi pensieri…io non credo ci sia un ideale di uomo di donna….ma curiosità verso l’altro ..stimolazione mentale se si ha più di un neurone…e guarda chi ne ha uno spesso fa leva su altri aspetti di se stesso/a..anche se si amano solo nel mentre per una parentesi che chiamano sesso….io adoro le relazioni perfette nella sua imperfezione…perchè ci si innamora delle imperfezioni sempre..sono quelle che stimolano che ci fanno incazzare….ma è in quel momento che si concede a qualcuno di entrare e guardare il nostro mondo..spesso femminilità e passione fanno a cazzotti se si rimane chiusa nel maniero ..ma fidati accade….fedi perdonami se non mi segui come fai a sapere quando scrivo dei post?…magari dirai non ti seguo apposta sei pallosa ..eh eh

    Mi piace

Sei convinto di ciò che stai per scrivere?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...