THAT’S AMORE

“non credo a quello che i francesi chiamano coup de foudre, l’amore penetra i capillari molto lento” cantava Enrico Ruggeri. Ed io sono in completo accordo con lui.

Ho letto l’ultimo post del Pinza, ed oltre ad aver prenotato una seduta dal dentista a causa del troppo zucchero, stavo per lasciargli un commento. Ma pur essendo bastardo inside, non me la sentivo di smontare le sue (loro) nuvole di panna montata, e quindi scrivo qui da me.

Penso di aver già scritto queste cose quasi allo sfinimento, ed in parecchi posti, ma è un caso in cui le ripetizioni non sono mai troppe. IO NON CREDO all’amore a prima vista, non credo al primo sguardo che ti faccia pensare “questa è la donna della mia vita” (a prescindere dal fatto che in una vita lo si possa pensare in più di una occasione, e due ex mogli più altre relazioni importanti lo attestano per me). E non è cinismo o disincanto perché credo nell’attrazione a prima vista, nella fascinazione, e persino nell’innamoramento contenuti anche solo in un fugace e furtivo sguardo. Ma l’amore è un’altra cosa.

A mio sentire l’amore arriva dopo. Arriva quando finiscono l’emozione e l’urgenza di ogni singolo incontro. Arriva quando diminuisce la passione sfrenata con il desiderio di fondere corpi e anime in ogni momento e in ogni dove. Arriva quando finiscono gli incontri rubati alla quotidianità. Arriva quando le rose iniziano a perdere i petali. Arriva quando smetti di camminare dieci centimetri sopra l’asfalto. Arriva quando smetti di fare progetti di condivisione (perché la condivisione è iniziata, non perché finiscano i progetti).

L’amore arriva quando non hai più bisogno di dimostralo con parole o gesti plateali. Ma soprattutto arriva quando non hai bisogno di pensare a farle/darle piacere, perché farlo ti risulta naturale e normale come respirare. L’amore è quando dopo anni di convivenza ti svegli prima di lei, e guardandola dormire le carezzi la schiena e i capelli. Amore è quando fai di tutto per lei, senza sentire il bisogno di farglielo notare.

Ma tutto questo al primo sguardo non potevi saperlo …..solo sperarlo.

…..anche se sapete tutti cosa si dice di chi vive sperando

Annunci

27 risposte a “THAT’S AMORE

  1. Hai espresso esattamente ciò che penso anche io. L’innamoramento è una fase, l’amore è un’altra cosa. E non è detto che convivano entrambe, anzi.
    Sono stata innamorata per 6 lunghissimi, meravigliosi, indimenticabili anni. Così innamorata che mi bastava un suo sguardo per perdermi nell’aria. Poi è finito, e non è rimasto nulla. Pensavo che lui avesse smesso di amarmi, in realtà lui non mi ha mai amata, era solo innamorato. Lo stesso per me, non penso di averlo mai amato realmente, una volta esaurito l’innamoramento… o forse non mi sentivo amata e soffrivo. Chissà.
    L’amore, quello, forse lo sto imparando adesso, che dopo 6 anni (aridajeee con ‘sto 6!) ancora quando mi sveglio la notte, cerco con le mani le sue mani e mi riaddormento stringendole mentre lui stringe le mie. Chissà.

    Liked by 1 persona

  2. Una cosa non esclude l’altra. Come hai detto giustamente tu, non possiamo sapere cosa succederà e come evolverà.
    Ma l’unico modo per saperlo è viverlo il più possibile senza tirarsi indietro. Buttarsi anche a rischio di farsi male. Certo è secondo me, che se non parti sin dall’inizio con determinate emozioni, non è che arrivano dopo.

    Mi piace

  3. Chi ben comincia è a metà dell’opera……
    Dicono che l’innamoramento abbia una scadenza di un paio d’anni, in generale, poi possono subentrare altre variabili. Ho amato pazzamente la mia ex moglie per almeno 7 anni. Dopo un periodo di crisi dove ci eravamo allontanati per le solite dinamiche familiari che ti soffocano, ho ricominciato ad amarla pazzamente per altri 2 o 3 anni prima di ricadere nella routine. L’importante è sapersi sempre rinnovare e non lasciar scorrere la vita intorno.

    Mi piace

  4. Fedy, non ho parole, non c’è n’è bisogno … quello che c’era da dire l’hai detto tu in modo chiaro e preciso. Ti avrei ribloggato ma non mi è stato possibile.
    E tu saresti cinico? Ma vaaaa …

    Mi piace

  5. ti conosco attraverso il ripost che ha fatto Suzie e riscrivo in parte quello scritto da lei ovvero…

    “l’amore penetra i capillari molto lento” è una frase bellissima
    io son così, ma poi penso che l’amore della mia vita è stato uno sguardo, una sera e quattro anni folli.
    Forse l’amore non è etichettabile”

    Ma ho una dose di cinisco che mi fa pensare anche a me che tra amore e innamoramento ne passa, e che spesso gli uomini (Inteso come genere umano) più che l’amore cercano il brivido.

    Detto ciò, io credo nell’amore.

    Mi piace

  6. certo è che spesso se non c’è la scintilla iniziale (che poi potrebbe anche spegnersi) non diamo una possibilità e non sapremo mai cosa sarebbe potuto essere; quella scintilla ci fa decidere che vogliamo conoscere qualcuno e poi solo il tempo ci potrà dire se l’innamoramento si trasformerà in amore (paradossalmente lasciamo sulla strada persone che avremmo potuto amare solo perché non diamo loro una possibilità)

    Mi piace

Sei convinto di ciò che stai per scrivere?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...